• SeacInfo Amministrazione del personale
    Attrezzature di lavoro e lavori sotto tensione: aggiornati gli elenchi dei soggetti autorizzati
    Con Decreto direttoriale n. 57 del 18 settembre 2019, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha aggiornato l'elenco dei soggetti abilitati a compiere delle verifiche periodiche sulle attrezzature di lavoro, riepilogando i vari adempimenti a cui attenersi e rinnovando inoltre per 5 anni l'iscrizione per coloro che hanno trasmesso in maniera tempestiva e regolare l'apposita documentazione.Sempre nella stessa data, con Decreto direttoriale n. 58, è stato invece previsto il nuovo elenco delle aziende autorizzate all'effettuazione dei lavori sotto tensione su impianti alimentati a frequenza industriale a tensione superiore a 1000V e dei soggetti formatori.
  • SeacInfo Fiscale
    Chiarimenti su obblighi di monitoraggio fiscale e liquidazione IVAFE: Interpello
    Con Risposta ad Interpello 19 settembre 2019, n. 386, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla compilazione del quadro RW nel caso di un contribuente che abbia acquistato delle obbligazioni da una società estera, tramite un istituto di credito, che successivamente sono state oggetto di un piano di ristrutturazione giudiziario. Avendo acquisito una quota di partecipazione all'interno di un accordo di finanziamento, l'istante, secondo l'Amministrazione, è diventato un finanziatore della società; la restituzione del prestito avverrà nel corso degli anni. Il contribuente dovrà, pertanto, compilare il quadro RW, indicando il codice '5' nella colonna 18, relativo ai redditi relativi all'attività finanziaria verranno percepiti in un successivo periodo d'imposta. In relazione all'IVAFE, l'Agenzia delle Entrate ha precisato che l'imposta risulta dovuta solo nel caso in cui il prestito si configura come 'valore mobiliare', ossia se ha il requisito della negoziabilità nel mercato dei capitali, in quanto si qualificherebbe come 'prodotto finanziario'.
  • SeacInfo Amministrazione del personale
    Siglata la Convenzione per l'attuazione del Testo Unico della Rappresentanza
    In data 19 settembre 2019, CGIL, CISL, UIL e Confindustria hanno firmato con l'INPS e l'INL la Convenzione sulla misurazione della rappresentanza sindacale. Si tratta di una procedura atta a determinare con sicurezza quali siano i sindacati attivi nel settore privato che abbiano reale autorità nelle trattative all'interno dell'azienda. Il peso di ciascun sindacato sarà ricavabile dalla media tra il numero degli iscritti e i voti ottenuti alle elezioni delle RSU.